Un film di Rupert Wyatt

Cast: John Goodman, Vera Farmiga, Ashton Sanders

Una storia anti utopica ambientata in una Chicago del futuro, dieci anni dopo l’inizio di un’occupazione aliena.

Un film che ragiona su un moderno ed alterato stato di polizia, sulle minacce alle libertà civili e sul ruolo del dissenso all’interno di una società autoritaria. Il mondo è governato dagli alieni in maniera indesiderato e spaventoso. Gli umani si dividono in due fazioni, coloro che accettano il nuovo governo e coloro che invece si oppongono dando vita alla “Ribellione”.

Vedi: Blade Runner Gattaca, Minory report, 1997 fuga da New York e cartoni animati come il mitico Akira, la passione o l’interessamento per la realtà immaginata ma indesiderata ha sempre il suo effetto nella letteratura fantastica, con un seguito molto nutrito di cinefili.

Il cattivo è chiaramente l’alieno (ovvero il diverso, il migrante, l’altro) e in questo film, è un mostro che vuole impossessarsi delle nostre risorse (forse non è troppo intelligente se non ha capito come siamo combinati), ma la cinematografia di “regime” o di “propaganda” farà sì, che come al solito, la fine sarà….quello che vuole l’americano medio.

Non è che la realtà ha superato la fantasia???

Al cinema dal 28 Marzo

Giovanni De Santis

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.