Regia di Céline Sciamma.

Un film Da vedere 2019 con Noémie Merlant, Adèle Haenel, Luàna Bajrami, Valeria Golino, Cécile Morel.

Titolo originale: Portrait de la jeune fille en feu.

Francia, seconda metà del 1700, Marianne valente pittrice, viene ingaggiata per fare il ritratto a Hèloise, figlia della contessa (Valeria Golino), costretta a lasciare il convento per andare in sposa, come si usava un tempo “matrimonio combinato”, ad un milanese e come di consuetudine non si erano mai nè visti nè conosciuti.

Marianne finge di essere la sua dama di compagnia per dipingere, in maniera recondita, Hèloise che si rifiutava di posare, come per resistere al suo inevitabile destino.

Céline Sciamma, non è al suo primo film sulla ricerca dell’identità sessuale, ed in questo caso l’immagine farà emergere quello che le persone veramente sono e non per quello che devono apparire, rendendo fondamentale la prima esperienza dell’amore.

Quattro attrici principali, ma sono quelli che non appaiono sullo schermo che faranno la differenza al lungometraggio: il direttore delle luci e della fotografia.

Il cinema viene considerato la settima arte, ogni frame di questo film potrebbe essere un quadro, con le sue luci ed ombre, la poesia l’amalgama.

Al cinema dal 19 Dicembre

Rosa Trotta

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.