La forma dell’acqua

Se nel 1954 la laguna nella quale sguazzava l’uomo-pesce, il Gill-Man di Jack Arnold, era ancora nera e imbevuta dei brividi e dei terrori abissali tipici di un regime notturno dell’acqua, con “Shape of Water” invece – equorea ascesi del meraviglioso, romantica “stinfalizzazione” del perturbante natatorio, ittico gemitio del thaumazein – l’acqua si fa dolce […]