L’abisso della pubblicità

Se un periodo storico può essere valutato dalla pubblicità, questo che viviamo è l’anno della fantasia malata e ipocrita. Perché malata? Per la semplice ragione che è sempre più diffusa una distorsione della realtà, una specie di febbre che altera il normale flusso degli avvenimenti. Perché ipocrita? Per il semplice motivo che chi allestisce questa […]