Il Comune di Venezia dedica una retrospettiva al cinema di Roger Corman. Dal 2 al 26 febbraio verranno proiettati presso la Casa del Cinema alcuni cult movie del maestro americano del low budget, da La maschera della morte rossa a L’odio esplode a Dallas, da La sopravvissuta a Il clan dei Barker. Nell’ambito della rassegna, il 7 febbraio Carlo Montanaro insieme a Davide Mancori e Aulo Chiesa hanno presentato il libro di Giulio Laroni Il cinema secondo Corman, edito da Biblion Edizioni.

Si tratta di un volumetto prezioso, che ricostruisce in maniera appassionata e meticolosa il percorso artistico e produttivo del più fieramente indipendente dei cineasti americani, capace di incarnare l’ideale di un’arte autarchica e democratica e di farlo “senza perdere un dollaro”.

Laroni racconta questa meravigliosa avventura “a la Truffaut”, mettendosi intorno a un tavolo vis à vis con la sua icona e conversando di cinema nel modo più profondo e sincero possibile: dai modelli di riferimento ai momenti di difficoltà, dalle scelte di regia ai consigli per i giovani.

Il tutto introdotto da un’analisi critica dello stesso Laroni, volta a contestualizzare il cinema cormaniano nei due orizzonti verso i quali ha sempre amato muoversi, quello della exploitation e la libera interpretazione dei generi.

Ne viene fuori il ritratto godibilissimo, sincero e mai banale, di un novantenne che non ha ancora smesso di stupirsi di fronte a un film.

Luigi Sardiello

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.