Jeanne, una donna in carriera… un architetto, riesce a destreggiarsi tra lavoro e vita familiare, fino a quando il marito le dice che vuole lasciarla. Le cose si fanno ancor più difficili quando deve lavorare con Merlin, un macho con le donne. Il padre di Jeanne le diceva sempre che la vita era più facile per gli uomini e lei sarebbe proprio curiosa di sapere se era la verità. Una notte, si sveglia e scopre con orrore che ora ha un pene. Corre dal suo ginecologo, che ovviamente non ha mai avuto a che fare con un caso del genere. Jeanne non può nascondere la verità a Marcelle, il suo vicino di casa e il suo migliore amico…

L’unica originalità di questa commedia sciatta è la sua premessa… per il resto un regista come Blake Edwards la avrebbe sviluppata sicuramente molto meglio. Invece Audrey Dana non offre altro se non una commediola isterica, ispirata alla peggio commedia americana e senza alcun “coraggio” nel raccontare una storia che avrebbe appunto potuto essere più coraggiosa, senza giocare solo semplicemente con un cambiamento fisico…

E’ un peccato sia venuto fuori un film bruttino dato il soggetto molto carino, ma, parafrasando una battuta di uno dei personaggi del film, se questo film fosse un uomo… gli mancherebbero davvero i cojones.

 

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.