Si è concluso ieri il festival argentino di Mar Del Plata con la vittoria del film “People That Are Not Me” (titolo originale “Anashim Shehem Lo Ani“) della regista israeliana Hadas Ben Aroya (a Buenos Aires ricordiamo che c’è la seconda più grande comunità ebraica all’estero dopo quella di New York), già selezionato per il prossimo festival di Locarno. Hadas interpreta Joy una giovane donna che vive nell’angusto ambito del suo appartamento e relativo circondario di Tel Aviv, dove abita anche il suo ex da cui è ancora innamorata e che vorrebbe che tornasse con lei. L’ossessione cade quando incontra Nir un intellettuale dalla lingua sciolta che dice e fa ciò che vuole, inducendo Joy ad emularlo e rompendo così il delicato equilibrio in cui si trovava e scatenando però nuove pulsioni.

 

la regista ed attrice Hadas Ben Aroya in una scena del film vincitore del festival

la regista ed attrice Hadas Ben Aroya in una scena del film vincitore del festival

Il rumeno Radu Jude ha vinto il premio per la miglior regia con il suo “Scarred Hearts“, un toccante dramma biografico che narra dell’amore tra due pazienti di un sanatorio che cercano di vivere pienamente la loro relazione mentre inesorabilmente la loro vita si spegne.

una foto tratta da Scarred Hearts

una foto tratta da Scarred Hearts

Una menzione speciale per la miglior fotografia è valsa al regista francese Bertrand Bonello che appena prima degli attentati del Bataclan aveva girato “Nocturama” un film profetico in cui si narra di un gruppo di ragazzi che piazzano una serie di bombe nella capitale francese.

il display art di Nocturama, distribuito da Wild Bunch

il display art di Nocturama, distribuito da Wild Bunch

Il brasiliano Kleber Mendonça Filho (classe 1968) ha vinto il premio del pubblico per il suo “Aquarius” che ha scritto e diretto nella sua nativa Recife. Protagonista è Sonia Braga (sì proprio quella di Dancing Days tra le prime tele novelas giunte in Italia negli anni ottanta) che interpreta una vedova di 65 anni, critica musicale in pensione, ultima residente di una palazzina, l’Aquarius appunto, che un’immobiliare senza scrupoli vorrebbe destinare ad altri usi.

Sonia Braga

Sonia Braga

Il premio alla miglior interpretazione è andato a Mahershala Ali protagonista del film scritto e diretto da Barry Jenkins intitolato “Moonlight” ed ambientato nei sobborghi malfamati di Miami. Uscito lo scorso 18 novembre negli USA non ci sono molte speranze purtroppo di vederlo distribuito in Italia.

Mahershala Ali

Mahershala Ali

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.