Regia di Ari Aster.
Un film con Toni Collette, Gabriel Byrne, Alex Wolff, Milly Shapiro, Ann Dowd, Marilyn Miller.
Titolo originale: Hereditary. Genere Horror – USA, 2018, durata 126 minuti.

Scritto e diretto da Ari Aster, opera prima del regista presentato in anteprima mondiale al Sundance Film Festival 2018 nella sezione Midnight, Hereditary è un horror che promette notti da incubo, ma in cui la parte psicologica è predominante rispetto alla paura e spavento che gli amanti del genere si aspettano.


La casa nel bosco si confonde con la casa delle bambole, quelle che la madre costruisce, e tutti si ritrovano prigionieri dell’ignoto o nel mondo dell’occulto. I segreti che la nonna custodiva quando era in vita saranno i veri protagonisti di questo film: costringendo la madre ad addentrarsi in un regno ignoto per cercare di cambiare il destino che tutti loro sembrano aver ereditato.


Acclamato negli Stati Uniti, Hereditary gioca con l’inquietudine sottile e perturbante dell’incubo ma a volte scivola nel ridicolo, tentando di seguire  l’horror art-house e allo stesso tempo il film per tutti. In questo modo non riesce nel suo intento, coerentemente con l’adagio popolare “o si beve o si soffia”.

Curiosità: il ruolo da protagonista è ricoperto da Ann Dowd, straordinaria caratterista che ricordiamo come la zia Lydia della serie The Handmaid’s Tale.

Al cinema  dal 25 Luglio

Giovanni De Santis

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.